ITACA

La necessità di migliorare la qualità delle materie prime e la necessità di utilizzare sistemi computerizzati, in grado di monitorare i parametri in tempo reale del processo produttivo, è pressante per le aziende in espansione. L’elevata irregolarità delle materie prime, soprattutto quando sono sottoposte a lavorazione in fasi di produzione, richiede sistemi di controllo più raffinati. I sistemi di controllo devono essere rapidi, lineari e facili da adattare a situazioni che potrebbero ricadere nei processi di modellizzazione.

Il progetto ITACA propone di ricercare e sviluppare un sistema di controllo di supporto ad hoc per migliorare la catena di produzione alimentare del Piemonte, Lavazza e Ferrero, fiore all’occhiello dell’industria alimentare italiana. Essi devono gestire un’enorme quantità di dati, relativi al processo di conversione, a cui partecipano molti parametri naturali diversi, come colore, dimensioni, indicatori chimici.

Le aziende devono usare queste informazioni in una fase di blocco, quindi dovrebbero essere in grado di riprodurre sotto i modelli lo stesso processo in esecuzione, proprio come fa il cervello umano. Abbiamo bisogno di informazioni che superino i limiti delle statistiche classiche e quindi l’ITACA richiede l’uso di reti neurali artificiali, l’impiego di sistemi basati sui dati.

 

Verrà progettata una piattaforma basata su reti neurali che coinvolgerà anche sistemi fuzzy e modelli statistici come Hidden Markov Models (HMM). Questi modelli possono elaborare parametri di serie temporali e valutare la situazione in tempo reale e prevedere l’evoluzione del tempo di chiusura dei principali parametri del processo di produzione. Come andare avanti? Saranno generati parametri di processo numerici serie temporali. I trattamenti ad hoc devono essere eseguiti secondo i risultati di elaborazione dei parametri delle serie temporali. Verranno prese in considerazione le tecniche di elaborazione delle immagini, analisi chimiche e NIR.

Il progetto ITACA costituisce un campo di lavoro multidisciplinare. NLG per conto del Politecnico si unirà a ITACA con altre realtà lavorative, come Lavazza e Ferrero, come CMC, produce e assiste all’industria macine e rulli e come GBV, macchine per l’edilizia per trasformare le nocciole. Studieremo i parametri legati agli ingranaggi di rettifica, legati al caffè tostato con CMC e con GBV, studieremo il senso del gusto percepito con Lavazza e Ferrero.